« vai al sommario »

Rivista 116_Gli archivi della famiglia Dall'Ovo - De Chuarand - Poletti

[...] Nella propria sede, l’Associazione Archivio e Biblioteca Dall’Ovo - ETS conserva 13.000 volumi, tutti catalogati e classificati e la documentazione storica dei principali protagonisti di questa famiglia, del barone generale Eusebio Bava, vincitore a Goito nella prima guerra d’indipendenza italiana, del milite garibaldino, uno dei Mille e poi generale del Regio esercito italiano, Luigi Enrico Dall’Ovo, del generale Felice de Chaurand, a capo della 3a Divisione speciale durante la guerra di Libia del 1911-1912 e comandante della 35a Divisione nella prima guerra mondiale e infine di Eugenio Maria Poletti, medico, partecipe con Gabriele d’Annunzio dell’impresa di Fiume. Questi secoli di storia e l’insopprimibile desiderio di questa famiglia di conservarne le testimonianze, i ricordi, gli scritti e i libri che di generazione in generazione sono arrivati sino a noi, hanno permesso di riscostruire il profilo e le vicende di tanti personaggi attraverso le testimonianze di un disegno o di una lettera o di un semplice autografo, testimonianze legate in alcuni casi ad una intensa frequentazione, in altri casi ad una semplice conoscenza, in altri ancora ad una sincera amicizia. Lo schizzo a matita di Bergamo bassa Il Sentierone nuovo, dell’architetto Marcello Piacentini, scoperto per caso sistemando alcune vecchie stampe impolverate stipate in una cassapanca in solaio e la dedica dell’autore scritta in calce al disegno “Alla signorina Bianca de Chaurand – A bordo del Duca degli Abruzzi il 3 marzo 1915, verso l’America”, il desiderio e la curiosità storica di dare un senso al ritrovamento di questo tesoro nascosto, ha dato il via ad un lavoro di ricerca e di studio che ha coinvolto decine e decine di personaggi storici [...]